Solitudine, mia compagna sola, dea del prodigio, che hai voluto farlo non richiesta!, di dare la parola alla mia voce, dimmi: con chi parlo? Rifuggo ormai la chiassosa brigata e senza amici solo pena c’é con te, signora, nel viso velata, sempre velata se parli con me. Non muterò per quanto mi rinnovi, penso; non é l’enigma quel sembiante che nell’intimo specchio appare nuovo, altro é il mistero: la tua voce amante. Discoprimi il tuo volto ch’io li trovi fissi su me i tuoi occhi di diamante.

Aforismi Amore

Solitudine, mia compagna sola, dea del prodigio, che hai voluto farlo non richiesta!, di dare la parola alla mia voce, dimmi: con chi parlo? Rifuggo ormai la chiassosa brigata e senza amici solo pena c’é con te, signora, nel viso velata, sempre velata se parli con me. Non muterò per quanto mi rinnovi, penso; non é l’enigma quel sembiante che nell’intimo specchio appare nuovo, altro é il mistero: la tua voce amante. Discoprimi il tuo volto ch’io li trovi fissi su me i tuoi occhi di diamante.

 

Frase d’amore Antonio Machado

Antonio Machado

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.